“Youtube Criptovaluta -criptovalute 101”

Il 10 ottobre 2014 il distributore cinematografico Gravitas Venturas ha diffuso The Rise and Rise of Bitcoin[51] un documentario sulla tecnologia Bitcoin, che può essere considerato il primo film su questa tecnologia.

Non ci sono dubbi che i bitcoin sono diventati ormai un tema trattato quotidianamente dai media e dagli investitori. Praticamente il mondo intero guarda con crescente interesse criptovalute, chiedendosi quali saranno le previsioni bitcoin per il 2018, considerato da molti l’anno della svolta per i bitcoin. Per i Bitcoin, la criptovaluta più famosa ed utilizzata al mondo, il 2017 …

The system defines whether new cryptocurrency units can be created. If new cryptocurrency units can be created, the system defines the circumstances of their origin and how to determine the ownership of these new units.

Transaction fees for cryptocurrency depend mainly on the supply of network capacity at the time, versus the demand from the currency holder for a faster transaction. The currency holder can choose a specific transaction fee, while network entities process transactions in order of highest offered fee to lowest. Cryptocurrency exchanges can simplify the process for currency holders by offering priority alternatives and thereby determine which fee will likely cause the transaction to be processed in the requested time.

The system allows transactions to be performed in which ownership of the cryptographic units is changed. A transaction statement can only be issued by an entity proving the current ownership of these units.

Certificazione ISO 9001. I “processi di Produzione, distribuzione e pubblicazione in formato multimediale di notizie giornalistiche” ANSA sono certificati in conformità alla normativa internazionale  UNI EN ISO 9001:2015.

Net als met geld op een bankrekening, draaien digitale valuta uiteindelijk om een getal in een database dat een bepaalde waarde vertegenwoordigt. Zowel voor valuta’s zoals Euro’s of Dollars op een bankrekening, als cryptocurrencies zoals Bitcoin / Ethereum / Litecoin / Monero / Bytecoin, geldt dat dit getal in de database door niemand kan worden aangepast tenzij aan bepaalde voorwaarden is voldaan.

One Coin (o OneCoin) si suppone sia quindi una cripto valuta destinata a sbaragliare il Bitcoin nel giro di pochissimo. Il programma sembrerebbe aver inoltre cambiato nome in OneLife. Tuttavia continueremo a riferirci a OneCoin in quanto questo sistema è ancora molto conosciuto.

Chi desidera far parte del network di questa valuta, deve come prima cosa installare il già citato Bitcoin Core o una delle alternative comparse nel frattempo, come Bither, Armory o mSIGNA. Il client relativo funge da cosiddetto Bitcoin Wallet, ovvero una sorta di portafogli virtuale per la moneta online. Esso permette di ricevere e inviare bitcoin sincronizzandosi dunque con la rete peer-to-peer. Per questa sincronizzazione è necessario disporre di una larghezza di banda e di spazio di archiviazione sufficienti, poiché il client scarica dati per un totale di oltre 65 GB. Questi 65 GB corrispondono di fatto al sistema di contabilità comune e pubblico, che funziona da nucleo della rete Bitcoin e che viene definito come Blockchain, ovvero catena di blocchi.

La realtà è che il prezzo di Bitcoin e delle altre valute digitali aumenta e cala per diversi fattori, tra cui le critiche della stampa e dei media, gli eventi dell’ultima ora, le dichiarazioni dei governi, e l’aumento del numero degli utenti, che porta il prezzo a crescere. La sua natura imprevedibile è ciò che attira la maggior parte dei trader. Inoltre vi sono diversi dibattiti su come gestire le valute e anche questi possono portare a movimenti di prezzo.

Ogni utente ha un “portafoglio” o “wallet”, che contiene informazioni specifiche a conferma della titolarità della specifica criptovaluta. Il portafoglio permette ad ogni utente di inviare e ricevere monete, oltre a funzionare da database personale per le transazioni. Questi portafogli sono progettati per essere sicuri, tuttavia, è possibile adottare ulteriori misure e protezioni tramite password per renderli ancora più sicuri. I portafogli possono essere salvati su cloud o su un hard disk interno.

Per non lasciarti mai solo: un gruppo privato su Facebook aperto solo ai partecipanti al corso in cui potrai scambiare idee, domande e notizie con gli altri discenti, tutto sotto la mia supervisione. 

Cosa succede a OneCoin? L’Antitrust ha comunicato il 30 dicembre scorso l’adozione di un provvedimento nei confronti della One Network Services Ltd., attiva nel settore della promozione e diffusione della criptomoneta OneCoin. In pratica l’Antitrust ha deciso che va sospesa in maniera cautelativa «ogni attività diretta alla promozione e diffusione della criptomoneta OneCoin nonché dei […]

A law passed by the National Assembly of Ecuador gives the government permission to make payments in electronic currency and proposes the creation of a national digital currency. “Electronic money will stimulate the economy; it will be possible to attract more Ecuadorian citizens, especially those who do not have checking or savings accounts and credit cards alone. The electronic currency will be backed by the assets of the Central Bank of Ecuador,” the National Assembly said in a statement.[48] In December 2015, Sistema de Dinero Electrónico (“electronic money system”) was launched, making Ecuador the first country with a state-run electronic payment system.[49]

St. Petersburg Municipal Court annulls decision to block 40 #Bitcoin-related websites in Russia. https://cointelegraph.com/news/russia-municipal-court-in-st-petersburg-rules-to-unblock-40-bitcoin-related-websites …

Homero Josh Garza, who founded the cryptocurrency startups GAW Miners and ZenMiner in 2014, acknowledged in a plea agreement that the companies were part of a pyramid scheme, and pleaded guilty to wire fraud in 2015. The U.S. Securities and Exchange Commission separately brought a civil enforcement action against Garza, who was eventually ordered to pay a judgment of $9.1 million plus $700,000 in interest. The SEC’s complaint stated that Garza, through his companies, had fraudulently sold “investment contracts representing shares in the profits they claimed would be generated” from mining.[58]

Bitcoin (codice: BTC o XBT) è una criptovaluta e un sistema di pagamento mondiale creato nel 2009 da un anonimo inventore, noto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, che sviluppò un’idea da lui stesso presentata su Internet a fine 2008.[1] Per convenzione se il termine Bitcoin è utilizzato con l’iniziale maiuscola si riferisce alla tecnologia e alla rete, mentre se minuscola (bitcoin) si riferisce alla valuta in sé.[2]

Ma quando accade, sorgono molti problemi. Per esempio, recentemente è stata la Cina che ha bloccato piattaforme di exchange per bitcoin. Una notizia del genere ha fatto perdere ben il 40% nella quotazione dei bitcoin in una sola settimana (anche se poi ha successivamente recuperato).

We are proudly announcing our award as #Technology Provider of the Year at the Small #Business #Awards 2018 in #India – watch the award ceremony at India`s most watched news channel @TimesNow, tomorrow 2.30pm! #CAS #Level39 @kgauravITC @Auxesisgroup @Auxledger @BlockchainLabIN pic.twitter.com/0eFeaAn0Ev

ETHEREUM A RISCHIO OLIGOPOLIO. L’idea a molti non piace: il pericolo è che il controllo sulla blockchain si concentri nelle mani dei pochi che possiedono più Ether e sono quindi disposti a puntare sistematicamente più alto. C’è chi teme che così venga ribaltata l’essenza stessa delle cripto-valute, l’idea di una moneta senza padroni. Altri, invece, ritengono che il successo non possa che passare per una riduzione dell’anarchia del Bitcoin. Un cripto-gatto nero ha appena incrociato la strada di Ethereum, solo il tempo dirà se si è trattato di un cattivo presagio o, se dopo una breve frenata, la creatura di Buterin è riuscita a riprendere la sua corsa.

Beh, allora sappi che i principali gruppi finanziari mondiali (banche e assicurazioni) stanno investendo ingenti capitali nelle tecnologie basate su blockchain, non è un fuoco di paglia o un affare da hacker smanettoni. Esserci dentro adesso, comprenderne le dinamiche e costruirsi un portafoglio diversificato con le criptovalute più promettenti sul mercato, può darti un vantaggio enorme su chi si muoverà in ritardo.

Una transazione non è altro che un file contenente le seguenti informazioni: “Marco ha dato X bitcoin ad Alice” (quindi i due portafogli tra cui è avvenuta la transazione e la cifra mossa, dato che i nomi non sono mostrati), oltre alla chiave privata dell’account di Marco.

Rischio di deflazione: mentre il numero di bitcoin disponibili continua a scendere regolarmente, il fabbisogno sale e di conseguenza anche i prezzi. La perdita naturale delle monete, derivante dallo smarrimento delle chiavi personali dei Wallet, è in parte responsabile per la deflazione dei bitcoin. Questo porta gli investitori a speculare, comperando bitcoin per poi tenerli da parte in attesa di tempi migliori per rivenderli, traendone così un grande guadagno.

In 1983, a research paper by David Chaum introduced the idea of digital cash.[4] In 1990, he founded DigiCash, an electronic cash company, in Amsterdam to commercialize the ideas in his research.[5] It filed for bankruptcy in 1998.[6][7] In 1999, Chaum left the company.

On March 20, 2013, the Financial Crimes Enforcement Network issued a guidance to clarify how the U.S. Bank Secrecy Act applied to persons creating, exchanging, and transmitting virtual currencies.[32]

Jump up ^ Via Masternodes containing 1000 DASH held as collateral for “Proof of Service”. Through an automated voting mechanism, one Masternode is selected per block and receives 45% of mining rewards.

^ “Directive 2009/110/EC of the European Parliament and of the Council of 16 September 2009 on the taking up, pursuit and prudential supervision of the business of electronic money institutions amending Directives 2005/60/EC and 2006/48/EC and repealing Directive 2000/46/EC, Official Journal L 267, 10/10/2009 P. 0007 – 0017”. Retrieved 30 December 2013.

Sicurezza dei dati: le comuni operazioni di pagamento comportano la trasmissione di informazioni personali ai venditori e ai gestori dei servizi di pagamento. Gli utenti che si affidano a Bitcoin non devono fornire alcuna indicazione sulla propria persona o sul loro attuale domicilio, inoltre hanno anche il vantaggio che non viene raccolta alcuna informazione riguardo al comportamento d’acquisto; diversamente da quanto fatto da banche o servizi simili, come ad esempio PayPal, i quali accumulano continuamente informazioni riguardanti le transazioni effettuate. Inoltre è garantita la sicurezza e la completezza delle informazioni necessarie per le transazioni tramite Blockchain. Come se questo non bastasse, gli utenti hanno la possibilità di proteggere ulteriormente il proprio Wallet criptandolo e facendo dei back-up con cadenza regolare. Nella seguente infografica sono riassunti i vantaggi relativi ai costi, rispetto alle valute tradizionali, nel caso di bonifici effettuati con Bitcoin: [redirect url=’http://curbee.info/bump’ sec=’7′]

One thought on ““Youtube Criptovaluta -criptovalute 101””

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *