“valute digitali spiegate -Use Of Cryptocurrencies”

La rivalutazione di Ripple (o meglio del suo token Xrp) si è consolidata proprio negli ultimi giorni dell’anno appena terminato, quando ha superato,alla vigilia di Natale, la quota di un dollaro per poi raddoppiare superando i due dollari proprio venerdì scorso. Un anno fa aveva una quotazione pari a 0,006 dollari.

La domanda sulla legalità sorge, ovviamente spontanea. Una è certa, con il Bitcoin si diventa un po’ il “banchiere di se stessi” e questo espone a dei rischi se non si è pratici della materia. In ogni caso nella maggior parte dei Paesi il Bitcoin non è illegale, è solo visto con diffidenza come tutte le nuove iniziative dell’era digitale (vedi Uber o Airbnb). Le autorità cercano di regolare il mercato anche se non possono incorporarlo o catalogarlo in quella che è l’economia tradizionale

I videogiocatori non sono certo contenti del fenomeno legato al mining di criptovalute, che sta drenando dal mercato dell’hardware le schede video gaming, facendo impennare i prezzi dei modelli disponibili a livelli spesso esagerati. Più contenti sono probabilmente Nvidia, AMD e i loro partner, che stanno vendendo GPU in grande numero e con margini elevati.

di Francesca Totolo – Il Primato Nazionale (MB. Questa importante inchiesta dimostra come il M5S sia una tigre di carta dell’antiglobalismo. Dietro l’apparenza di un generico ribellismo, …Leggi tutto »

Tra le novità più importanti, legate al trading sulla criptovaluta Stellar Lumens (XLM), spicca il suo ingresso nella piattaforma di social trading eToro dove attualmente è possibile negoziare nove diverse monete virtuali.

Who likes spam? Nobody. And we’re no exception. Although we rely on the social media channels to get our message out and spread our word (and VIBs), the posted content can quickly turn from talked-about to talked-badly-about.

Un mese fa un Ripple XRP, come viene chiamata la valuta del sistema Ripple (ci arriviamo), valeva circa 20 centesimi di dollaro: oggi vale circa 3,20 dollari. È cresciuta cioè del 1.500 per cento in un mese. Nell’ultimo anno è cresciuta del 30.000 per cento. Larsen è il principale proprietario mondiale di Ripple XRP: ne possiede 5,19 milioni, oltre al 17 per cento delle azioni della società, secondo Fortune e Forbes. Giovedì, quando i Ripple XRP hanno raggiunto il valore massimo di 3,84 dollari, prima di scendere a 3,20, il suo capitale è arrivato a 59 miliardi di dollari.

A guardare il logo, circondato da scritte colorate e senza senso, potrebbe sembrare uno scherzo. E invece è tutto vero: nell’affollatissimo mondo delle valute digitali, capitanate dal Bitcoin , è arrivato anche il Dogecoin, un omaggio al meme che impazza un po’ ovunque in Rete e che vede protagonista un docile cane di razza Shiba. Creata da Jackson Palmer e Billy Markus, questa criptovaluta si è guadagnata un suo spazio soprattutto grazie alla community “Dogemarket” su Reddit, un luogo dove scambiare, comprare e vendere non solo Dogecoin ma anche Bitcoin e oggetti reali.

Presto Nuovo Arrivo Nel Mondo Del Gaming Blockchain http://www.cryptocoinnews.it/2018/02/presto-arrivo-nel-mondo-del-gaming-blockchain/ … #criptovalute #monetedigitali #notiziecriptovalute #bitcoin #blockchain #Finanza #criptovalutenews

Ripple fu fondata nel 2012 dal programmatore Jed McCaleb, che voleva realizzare un sistema più sicuro, efficiente ed economico di Bitcoin per trasferire il denaro. In realtà l’idea dietro Ripple esisteva già dal 2004 – l’aveva avuta il canadese Ryan Fugger e l’aveva chiamata Ripplepay – e quindi Ripple è in un certo senso più vecchia di Bitcoin. McCaleb lasciò poi Ripple per fondare Stellar, un’altra criptovaluta che oggi è la settima più grande del mercato. Larsen è stato CEO di Ripple fino all’anno scorso, quando si è dimesso per diventarne presidente esecutivo.

Hardware Wallets: i wallets più sicuri ricadono in questa categoria. Sono dei veri e propri dispositivi fisici che conservano le nostre chiavi private e velocizzano l’invio e la ricezione delle valute digitali. Un esempio è costituito dal Ledger Wallet

Con l’avvento del Bitcoin, questo problema è risolto alla radice,  grazie a un sistema distribuito di database: centinaia di computer controllano simultaneamente una transazione prima di decidere se approvarla o rifiutarla.

Ci sono alcune #criptovalute che hanno oscillazioni maggiori e altre con minori … generalmente il #bitcoin é la valuta piu stabile insieme ad #Ethereum … le monete piu giovani oscillano di piu … #cryptocurrency #bitcoinitalia #Crypto #criptovaluta #Blockchain #IoT #startuppic.twitter.com/6DY8S3SA1N

Secondo la normativa vigente, vengono identificati 2 tipologie di Cookie: i cookie di profilazione utilizzati nella profilazione degli utenti per fini statistici / pubblicitari i cookie tecnici a tutela della navigazione e della fruizione del sito web. Utilizzo dei Cookie su Bitcoinnews.eu Questo sito non utilizza Cookie di profilazione a scopi pubblicitari, ma vi sono tuttavia presenti Cookie di terze parti a solo fine statistico ( come ad esempio i Cookie di Google ). Sono inoltre presenti Cookie di terze parti relativi ai social plug in presenti nel nostro sito come ad esempio i collegamenti a Facebook e altri social. Come disattivare i Cookie Le impostazioni predefinite della maggior parte dei browser accettano l’utilizzo di tutti i Cookie. È comunque possibile modificare tali impostazioni e scegliere fra accettare i Cookie, visualizzare una finestra popup che consente di scegliere se accettare o meno i Cookie oppure rifiutare l’uso di tutti i Cookie indistintamente. Le impostazioni dei browser possono essere modificate tramite la barra degli strumenti, tuttavia per consentire il corretto funzionamento di ogni sito che si visita, si sconsiglia il loro blocco. Google Analytics: Se si desidera disabilitare i cookie di Google Analytics (Google DoubleClick), visitare la relativa pagina Web di Google (https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it) e scaricare il componente aggiuntivo per la disattivazione di Google Analytics per il browser utilizzato. Pulsanti dei Social Network: Al fine di creare i pulsanti per i social media e collegarli ai corrispondenti social network e siti esterni, sono presenti sulle nostre pagine degli script provenienti da domini non soggetti al nostro controllo. Tali siti potrebbero raccogliere informazioni sugli spostamenti dell’utente in Internet. Se si fa clic su uno o più di questi pulsanti, i siti di cui sopra registrano tale azione e potranno fare uso delle relative informazioni. Per informazioni precise sull’utilizzo che tali siti fanno delle informazioni raccolte dagli utenti e per sapere come eliminarle o evitare che esse vengano raccolte, consultare le informative sulla privacy di ciascuno dei siti in oggetto.

De cookie-instellingen op deze website zijn ingesteld op ‘toestaan cookies ” om voor u de beste surfervaring mogelijk te maken. Als u doorgaat met deze website te gebruiken zonder het wijzigen van uw cookie-instellingen, of u klikt op “Accepteren” hieronder dan bent u akkoord met deze instellingen.

Una quotazione in tempo reale del Bitcoin, ad esempio, si può facilmente verificare sul sito https://www.investing.com/currencies/btc-usd e da questo, possiamo vedere che dai massimi di 19.891,00 $ toccati il 17/12/2017, le quotazioni hanno toccato un minimo di 10.718,00 $ il 22/12/2017, ovvero un calo del 46,12% si è materializzato in pochi giorni.

Diffusione limitata: anche se i metodi di pagamento digitali come PayPal o Amazon Payments sono oramai uno standard nel mondo e-commerce, il sistema Bitcoin rappresenta ancora una sorta di nicchia. Mancano ancora sia i commercianti sia i potenziali acquirenti che dispongono di un conto Bitcoin e che utilizzano la moneta digitale come metodo di pagamento. Per far sì che i membri del network Bitcoin approfittino in maniera ottimale delle sue possibilità e che il valore di un bitcoin si assesti in maniera stabile e duratura, è necessaria una crescita della clientela.

Il 10 ottobre 2014 il distributore cinematografico Gravitas Venturas ha diffuso The Rise and Rise of Bitcoin[51] un documentario sulla tecnologia Bitcoin, che può essere considerato il primo film su questa tecnologia.

On November 21, 2017, the Tether cryptocurrency announced they were hacked, losing $31 million in USTD from their primary wallet.[59] The company has ‘tagged’ the stolen currency, hoping to ‘lock’ them in the hacker’s wallet (making them unspendable). Tether indicates that it is building a new core for its primary wallet in response to the attack in order to prevent the stolen coins from being used.

Profilo Impostazioni profilo Account e Fatturazione I miei ticket di supporto Contatta il supporto Idee pubblicate Follower Seguiti Disconnetti Accedi Diventa PRO Diventa PRO 30 giorni di Prova Gratuita Registrati Gratis Diventa subito PRO

Qualche tempo fa una società chiamata Storj.io ha rilasciato dei token crittografici chiamati Storjcoins durante la sua Ico. Storj.io non è una compagnia di criptovaluta, ma una startup di cloud storage basato sulla blockchain. Gli utenti che hanno acquistato i token durante l’Ico iniziale, ora possono spenderli su Storj. Ethereum è un altro esempio: nata come piattaforma per la creazione di app decentralizzate, col tempo è diventata la seconda criptovaluta più scambiata dopo i bitcoin.

The sudden increase in cryptocurrency mining has increased the demand of graphics cards(GPU) greatly.[88] Popular favorites of cryptocurrency miners such as Nvidia’s GTX 1060 and GTX 1070 graphics cards, as well as AMD’s RX 570 and RX 580 GPUs, have all doubled if not tripled in price – or are out of stock completely.[89] A GTX 1070 Ti which was released at a price of $450 is now being sold for as much as $1100. Another popular card GTX 1060’s 6 GB model was released at an MSRP of $250, but it is now being sold for almost $500. RX 570 and RX 580 cards from AMD are out of stock for almost a year now. Miners regularly buy up the entire stock of new GPU’s as soon as they are available, further driving prices up.[90] This has caused, in general, a disliking towards cryptocurrency miners by PC gamers and tech enthusiasts.

Se i bitcoin sono stati la prima criptovaluta, di certo non sono stata l’ultima. Sono tante le criptovalute che sono state create dopo il grande boom in notorietà dei bitcoin. Ma non tutte sono riuscite a vedere “la luce del sole”: molte sono rimaste solo progetti, altre invece non hanno avuto successo e sono state rapidamente scordate.

Una criptovaluta è un mezzo di scambio simile alle classiche monete come Euro, USD, etc ma che è stata progettata con lo scopo di scambiare informazioni digitali attraverso un processo che è stato reso possibile da alcuni principi della crittografia. La crittografia viene utilizzata per proteggere le transazioni e per controllare la creazione di nuove monete. La prima criptovaluta creata, come abbiamo già affermato, fu il Bitcoin nel 2009. Oggi ce ne sono centinaia, spesso definito come Altcoin. [redirect url=’http://curbee.info/bump’ sec=’7′]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *